vai subito al contenuto

    Indennizzi a favore delle Imprese agricole e degli Enti pubblici colpiti da calamità naturali

    La Provincia provvede all’istruttoria delle richieste di risarcimento danni presentate dai titolari delle aziende agricole ed enti pubblici colpiti da eventi calamitosi verificatisi sul territorio provinciale.

    Al verificarsi della calamità, i tecnici della Provincia effettuano un sopralluogo sul territorio colpito per verificare l’entità dei danni e per proporre alla Regione l’adozione degli atti necessari alla formalizzazione della delimitazione del territorio danneggiato.

    Successivamente la Regione chiede al Ministero competente l’erogazione dei fondi necessari al risarcimento dei danni subiti da aziende e gli enti pubblici presenti nel territorio interessato.

    Per richiedere l’indennizzo è necessario che il Ministero delle politiche agricole forestali e alimentari, con proprio decreto, riconosca l’evento calamitoso, delimiti il territorio colpito e stanzi i fondi necessari per il risarcimento dei danni.

    Cosa fare: 

    I soggetti interessati al risarcimento devono in una prima fase segnalare il danno al Settore Agricoltura entro 10 giorni dall’evento calamitoso.

    In caso di riconoscimento della calamità da parte del Ministero, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto, è necessario presentare domanda specifica d’indennizzo alla Provincia, che provvederà all’istruttoria.

    Nel decreto ministeriale sono definite le modalità per la presentazione della richiesta ed è indicata la documentazione integrativa e/o i progetti di ristrutturazione da presentare.

    In caso di accoglimento della domanda di risarcimento, il richiedente dovrà eseguire gli interventi di ripristino e rendicontare la spesa alla Provincia.

    Costi: 

    La richiesta di indennizzo non comporta costi.

    Tempi: 

    Entro 40 giorni dall’evento calamitoso, la Provincia trasmette in Regione la richiesta di delimitazione dell’area colpita. In seguito alla pubblicazione del decreto Ministeriale in G.U. il richiedente ha 45 giorni per inoltrare alla Provincia la specifica domanda di risarcimento. Per quanto attiene alle tempistiche per l’erogazione dei contribuiti, queste sono a totale discrezione del Ministero.

    Soggetti interessati: 
    Note: 

    Enti e aziende agricole colpite da calamità naturali.

    La Provincia esegue l’istruttoria tecnica su ogni singola richiesta di risarcimento presentata ed effettua la stima precisa dei danni, finalizzata all’erogazione del contributo.

    Nel caso in cui il Ministero stanzi i fondi, la Provincia provvede all’erogazione degli stessi, previa verifica dell’esecuzione delle opere di ripristino quando ricorra il caso.

    Il bando del Ministero è pubblicato sul sito internet della Provincia di Sondrio area tematica Agricoltura.

    Sede: 
    Sondrio - Palazzo del Governo - Corso XXV aprile, 22
    Orari: 
    Da lunedì a giovedì dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:30 alle 16:30. Il venerdì mattina dalle 9:00 alle 12:00
    Competenza: 
    Servizio produzioni vegetali, infrastrutture e foreste
    Referente operativo: 
    Maria Paola Bianchi
    0342 531627
    Gianni Branchi
    0342 531607

    Responsabile di Servizio

    Settore Agricoltura, Ambiente, Caccia e Pesca
    Servizio produzioni vegetali, infrastrutture e foreste
    Responsabile: Fulvio Di Capita - 0342 531616 - fulvio.dicapita@provinciasondrio.gov.it