vai subito al contenuto

    Autorizzazione allo scarico negli strati superficiali del sottosuolo di acque reflue domestiche di insediamenti isolati con carico organico inferiore a 50 abitanti equivalenti

    Alla Provincia compete il rilascio delle autorizzazioni (ed eventuali rinnovi di autorizzazioni) allo scarico delle acque reflue.

    Cosa fare: 

    Al fine della presentazione della domanda di autorizzazione allo scarico negli strati superficiali del sottosuolo ai sensi dell’art.8 del R.R. 3/06 e della D.g.r. 5.04.2006 n.8/2318 devono essere verificate preventivamente le seguenti condizioni:

    • assenza di pubblica fognatura e impossibilità a raggiungerla;
    • zone non appartenenti al bacino idrografico dei laghi delimitato da 1 km dalla linea di costa;
    • al di fuori delle zona di rispetto dei punti di captazione della risorsa idrica sotterranea destinata al consumo umano erogata mediante acquedotto che, salvo diversa individuazione comunale, ha un’estensione di 200 m di raggio.

    La domanda di autorizzazione allo scarico negli strati superficiali del sottosuolo di acque reflue domestiche di insediamenti isolati con carico organico inferiore a 50 abitanti equivalenti dovrà essere presentata (a mano o a mezzo posta alla Provincia di Sondrio - Settore Ambiente) completa di tutta la documentazione elencata nella modulistica scaricabile al sito web della provincia di Sondrio area tematica "ambiente"

    Per la realizzazione dei dispositivi si rimanda alla deliberazione di Giunta Regionale del 05.04.2006, n.8/2318 e alla deliberazione del Comitato dei Ministri per la Tutela delle Acque dall’Inquinamento del 04.02.1977

    Non saranno accettate domande carenti della documentazione necessaria alla valutazione tecnica.

    Eventuali richieste di documentazione integrativa effettuate in sede di istruttoria comporteranno la sospensione dei termini per il rilascio dell’autorizzazione che riprenderanno a decorrere dal momento in cui pervenga la documentazione. Nel caso in cui il titolare non provveda a trasmettere quanto richiesto entro i termini fissati, la domanda di autorizzazione sarà archiviata.

    Costi: 

    Due marche da bollo da €16,00: una da applicare sul modulo di richiesta, l'altra sarà apposta sull'atto di autorizzazione. Spese di istruttoria di €120,00 da versare sul sul C.C. postale n. 11925237 intestato a "Provincia di Sondrio - Servizio Tesoreria" indicando come causale "R.R. n. 3/06 presentazione domanda" o c/c presso la Banca popolare di Sondrio codece IBAN  IT 86 S 05696 11000 000002935X25.

    Tempi: 

    Il Regolamento regionale n. 3/2006 prevede il rilascio dell'autorizzazione entro 90 giorni dal ricevimento della domanda.

    Soggetti interessati: 
    Sede: 
    Sondrio - Via Trieste, 8
    Orari: 
    Da lunedì a giovedì dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:30 alle 16:30. Il venerdì mattina dalle 9:00 alle 12:00
    Competenza: 
    Servizio ambiente, sistema idrico integrato, rifiuti

    Responsabile Servizio

    Settore Agricoltura, Ambiente, Caccia e Pesca
    Servizio ambiente, sistema idrico integrato, rifiuti
    Responsabile: Silvia Dubricich - 0342 531644 - silvia.dubricich@provinciasondrio.gov.it

    Potere sostitutivo
    In caso di inerzia del responsabile di servizio trascorsi i termini di conclusione del procedimento il potere sostitutivo è in capo al Dirigente di Settore Pieramos Cinquini - 0342 531252 - pieramos.cinquini@provinciasondrio.gov.it