vai subito al contenuto

    Autorizzazione all’impiego in monta naturale privata/pubblica di riproduttori equini di interesse locale

    L'autorizzazione all'impiego in monta naturale pubblica/privata, riguarda i cavalli o asini che rispondono per razza e produzione tipica alle esigenze ed all'indirizzo zootecnico locale per i quali non siano istituiti libri genealogici o registri anagrafici.

    Cosa fare: 

    La richiesta di autorizzazione deve essere presentata presso il Settore Agricoltura-Ufficio Zootecnia e /o l'Asl, Servizio di Medicina Veterinaria, utilizzando l'apposito allegato 5, disponibile nella sezione modelli allegati entro il 30 ottobre dell'anno precedente a quello di utilizzazione, contestualmente alla certificazione genealogica e sanitaria.

    Costi: 

    - Sul modello di cui all'allegato 5 va applicata la marca da bollo di € 16,00 (se non assolta virtualmente);
    - Ricevuta del versamento di € 248,00/soggetto in caso di stalloni da sella, e € 124,00/soggetto in caso di stalloni da tiro, effettuato sul c/c postale n. 481275 intestato alla Tesoreria Regione Lombardia – causale l.30/91 a copertura delle spese di istruttoria della domanda e sopralluogo, da allegare alla documentazione per l’istanza di autorizzazione.

    Tempi: 

    30 giorni per le competenze in carico alla Provincia di Sondrio.

    Soggetti interessati: 
    Note: 

    Sono destinatari del servizio gli allevatori o gestori di una stazione di monta che intendono utilizzare stalloni equini o asinini di interesse locale.

    L’autorizzazione avviene su proposta favorevole della commissione di abilitazione alla fecondazione per i riproduttori equini di interesse locale tramite il rilascio di un attestato di approvazione alla fecondazione per ciascun stallone, con Decreto della Direzione Generale Agricoltura, entro il 31 gennaio. Clicca quiper andare sul sito della Regione.

    Sede: 
    Sondrio - Palazzo del Governo - Corso XXV aprile, 22
    Orari: 
    Da lunedì a giovedì dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:30 alle 16:30. Il venerdì mattina dalle 9:00 alle 12:00
    Competenza: 
    Servizio caccia, pesca e strutture agrarie
    Referente operativo: 
    Enio Bombardieri
    0342 531601
    Gianluca Cristini
    0342 531610
    Modulistica: 
    AllegatoDimensione
    Microsoft Office document icon Allegato 539 KB

    Responsabile

    Settore Agricoltura, Ambiente, Caccia e Pesca
    Servizio caccia, pesca e strutture agrarie
    Responsabile: Gianluca Cristini - 0342 531610 - gianluca.cristini@provinciasondrio.gov.it